Articoli

Il prezzo del silenzio

Il prezzo del silenzio

Una volta ho dovuto incontrare un ragazzo di 11 anni che parlava un linguaggio molto ricco in termini di vocabolario, ed era solito esprimersi oralmente. Questa era persino una condizione che i suoi insegnanti erano particolarmente responsabili di evidenziare come caratteristica distintiva e, molto spesso, ricorrevano ad essa nel perseguimento del significato di una parola che uno dei loro compagni di classe non conosceva o dubitava in un dato momento. Ovviamente, questo era un ragazzo che "sapeva" parlare e che "sapeva" esprimersi non solo in modo appropriato, ma anche appariscente considerando la sua età. Tuttavia, questo stesso bambino, al di fuori dell'ambiente scolastico e da qualsiasi situazione strettamente correlata ad esso, è stato trasformato in una persona ermetica, abbattuta e triste, che è stata imprigionata in un mondo a cui nessuno sembrava avere accesso ...

Che cosa fa tacere un bambino quando non parla?

Muti per scelta o obbligo? ... Quando lo fai per obbligo, è dovuto all'induzione delle circostanze in cui vivi o all'imposizione di qualcuno? ... Qualunque sia la causa, la conseguenza è la stessa: l'assenza di parole. Il silenzio

E cosa succede in un bambino che tace? Come vivi e ti senti imprigionato nel mutismo?

Il bambino che mette a tacere la sua voce, per una ragione o per l'altra, senza dubbio SOFFERENZA; soffre, sicuramente, per "non essere in grado" di esprimere ciò che sente; molto probabilmente, per "non" rivelare ciò che sta accadendo intorno a lui e di per sé; e, quasi sempre, semplicemente "dover" tacere ...

Il silenzio impedisce al bambino di esercitare attività emotiva e intellettuale, ostacolando lo sviluppo futuro in entrambi gli aspetti, perché ostacola precocemente la sua capacità di esprimere se stesso e la funzione intellettuale stimolata dalla comunicazione. La mancanza di pratica nello scambio emotivo e nell'uso dell'espressione orale per questo scopo è altamente dannosa per il bambino, poiché lo rende indifeso, fragile e vulnerabile. Quando la capacità di liberare viene ferita o troncata attraverso la parola orale, il bambino viene incapsulato in isolamento, precipitando nella solitudine e nella disperazione, con un sentimento di inutilità e abbandono fortemente accentuati. Il silenzio dà al bambino una visione triste della vita e l'esperienza di un mondo ostile e gratificante.

Quando entrano in case che alimentano e usano queste condizioni di vita, è inevitabile osservare e sentire un clima familiare denso, con modelli di comportamento stereotipati, attraverso i quali nascondono e mettono a tacere situazioni problematiche, conflitti e varie difficoltà, in un ambiente malsano e entusiasmo equivoco di convincersi e convincere gli altri che "non succede nulla di brutto", chiudendo in una procedura errante che si fa solo male. Il silenzio fatto su misura è un silenzioso informatore che piange che qualcosa nel bambino e intorno a lui "non è giusto". È una sveglia; Un segnale di allarme

È importante che i genitori si astengano dal trascurare di far tacere i propri figli di situazioni dannose, evitando l'isolamento duraturo e la sofferenza per sempre, poiché quando il silenzio è strutturato come danno, è straordinariamente distruttivo.

Si scopre essenziale per mantenere la salute emotiva e mentale del bambino, stimolando e alimentando una comunicazione e un dialogo sani tra lui e i suoi genitori, che consente loro di stabilire legami basati sulla sincerità e sulla fiducia, insegnando al bambino da piccoli e quotidiani ad affrontare ogni circostanza e situazione che deve vivere, mostrando esempi che nulla di genuino può essere costruito su occultamento, inganno e menzogna.

Ma. Alejandra Canavesio.
Psicopedagoga

Video: Un caso per due 21x09 Il prezzo del silenzio (Giugno 2020).